Aggiornamento Phantom 4 – Nuovo Firmware v.1.1.410

Aggiornamento Phantom 4

DJI ha rilasciato un nuovo aggiornamento firmware per il famoso quadricottero “Phantom 4“.

Le principali novità di questo aggiornamento riguardano:

  • Aggiunta la possibilità di spegnere automaticamente i LED anteriori mentre viene scattata una fotografia o avviata la registrazione video
  • Con la funzione “Active Track” attivata, varia la distanza dal terreno a seconda della conformazione se non vola a più di dieci metri dal terreno.
  • Ottimizzati i parametri dello spettro su videocamera e lente
  • Migliorata la presenza di paraeliche per ridurre la possibilità che il Drone possa rilevare avarie per la perdita di eliche
  • Modificato il tono di notifica durante l’inizializzazione del Gimbal

Inoltre sono state aggiornate anche le applicazioni DJI GO; versione v.2.8.1per iOS e per Android la v.2.8.3 che risolverebbero il problema del “video freeze” presenti nelle ultime versioni.

Prima di effettuare l’aggiornamento, è necessario assicurarsi quanto segue:

1- Assicurarsi che la batteria del Phantom 4 abbia un’autonomia residua di almeno il 50%
2- Assicurarsi che anche il dispositivo mobile (smartphone / tablet) abbia almeno il 50% di autonomia residua
3- Scheda di memoria SD inserita nel Phantom 4
4- Che il cavo USB OTG si correttamente connesso tra il dispositivo mobile ed il Phantom 4
5- Si disponga di una connessione Internet attiva sul dispositivo mobile
6- Aggiornare le applicazioni DJI GO su iOs e/o Android
7- Un po’ di pazienza 🙂

1: Collegare il Phantom 4 con il dispositivo mobile tramite il cavo USB OTG
Aggiornamento Phantom

 

 

 

 


2:
 Accendere la batteria del Phantom 4
Accendere-Batteria-Phantom4

 

 

 

 


3:
 Avviare l’applicazione DJI GO App. Sarà visualizzato che è disponibile un aggiornamento e quindi cliccare su “Aggiorna ora / Update Now”.
Aggiornamento-Phantom

 

 

 

 

 

 

 

4: Cliccare (tap) su “Download Now”

DownloadNow.Phantom4-Vendita

 

 

 

 

 

 

 

5: Una volta che il firmware è stato scaricato, cliccare (tap) su “Upgrade Now”

Aggiornamento-Firmware-Phantom-4

 

 

 

 

 

 

 

6: Il processo di aggiornamento firmware su Phantom 4 durerà circa 15 minuti; il Quadricottero emetterà diversi segnali acustici e luci lampeggianti. Attendere che dall’applicazione venga visualizzato il messaggio di aggiornamento completato (Upgrade Successful). Si può a questo punto spegnere il Phantom 4 e scollegare il cavo.

Aggiornamento-Completato-Phantom4

 

 

 

 

 

 

 

7: Dal menù “About” sull’applicazione DJI GO, sarà possibile visualizzare i dettagli dell’aggiornamento per confermare che il tutto sia stato eseguito correttamente.

About-Aggiornamento-Phantom4

 

 

 

 

 

 

 

Nb.: Se viene inserita una batteria diversa da quella utilizzata per effettuare l’aggiornamento, l’applicazione DJI Go visualizzerà un messaggio di incongruenza dati con gli accessori inseriti ed il nuovo firmware appena installato.
Basterà quindi scorrere su “Slide to update” per avviare il processo di aggiornamento che durerà circa un minuto. L’applicazione successivamente visualizzerà il messaggio che il processo di aggiornamento è stato completato.

– Questo “mini-tutorial” è stato redatto in data 3 Giugno 2016 per aiutar ad effettuare l’aggiornamento a tutti coloro che sono in possesso di un Drone Quadricottero DJI Phantom 4.
Dronepoint non si assume responsabilità dirette o indirette qualora l’aggiornamento possa aver arrecato danni / problematiche al sistema o altro.

Terminatore di volo per Drone DJI Phantom 3 su Batteria – Senza invalidare la garanzia – Conforme Enac

Terminatore di Volo per Droni

Rendere il proprio Drone quadricottero DJI Phantom 3 conforme per utilizzi professionali senza invalidare la garanzia del produttore.

Terminatore di volo su batteria per qualsiasi DRONE “DJI Phantom 3” che NON invalida la garanzia del mezzo e rende conforme il famoso Quadricottero “DJI” per utilizzi professionali in base alla normativa ENAC vigente.
Marchiato “CE” e funzionante su frequenza 869 Mhz in linea con quanto richiesto dal legislatore.

Il sistema di terminazione del volo è un accessorio richiesto dall’attuale normativa ENAC qualora si voglia autorizzare il proprio Drone / Sapr / Uav ad operare in aree sensibili denominate “critiche” ovvero al di sopra di agglomerati urbani e concentrazioni di persone, previa autorizzazione da parte dell’ente.

“Il sorvolo di assembramenti di persone, per cortei, manifestazioni sportive o inerenti forme di spettacolo o comunque di aree dove si verifichino concentrazioni inusuali di persone è in ogni caso proibito”.

Va ricordato tuttavia che tale accessorio è consigliabile installarlo anche per operazioni che non prevedono il sorvolo in tali aree poiché lo stesso operatore, regolarmente autocertificato presso ENAC come operatore professionale, è responsabile nel valutare se l’operazione rispetta i limiti previsti dalla normativa assumendosi quindi ogni eventuale effetto giuridico nel caso in cui il mezzo possa oltrepassare, per qualsiasi problematica, l’area di “buffer” precedentemente intesa come non critica che potrebbe diventare “inaspettatamente critica” senza aver ottenuto tra l’altro l’autorizzazione al volo da parte di ENAC per scenari “critici”.

Sintetizzando, il terminatore del volo dovrebbe essere un accessorio sempre previsto come dotazione standard del Drone / Sapr / Uav qualora si voglia effettuare lavoro aereo per fini professionali e quindi regolarmente inseriti in ENAC.
Realizzato, sperimentato e verificato dallo Staff DronePoint nuovo “Terminatore Di Volo” (IFTS) su batteria per versione Droni / Sapr Quadricotteri “DJI Phantom 3” per conformità del mezzo in ambiti professionali (n.d.r. normativa Enac).
In sintesi:

  • Permette di “terminare il volo” in caso di emergenza disattivando l’alimentazione del Drone quadricottero DJI Phantom 3
  • Utilizza un sistema a radiofrequenza indipendente in 869Mhz
  • Si installa sul Drone DJI Phantom semplicemente inserendo la batteria con terminatore di volo integrato
  • Ricerca automaticamente un canale (ID) libero per evitare qualsiasi interferenza
  • Sicuro e maneggevole
  • Trasmittente a terra fornita con batteria interna ricaricabile
  • Può essere utilizzato per attivare contestualmente l’apertura di paracadute e simili
  • Non invalida la garanzia del Drone Quadricottero DJI Phantom 3
  • Personalizzazione ed installazione da parte del nostro staff anche su più batterie per DJI Phantom 3

Il terminatore di volo è collegato direttamente alla batteria del Drone e quindi NON invalida la garanzia del multirotore ed è possibile utilizzarlo su qualsiasi Drone “DJI Phantom 3” già in possesso.

Può essere utilizzato su più batterie utilizzando un singolo terminatore di volo senza eccessive maggiorazioni di costi; il nostro Staff provvederà a conformare le batterie per gli utilizzi richiesti.

Ricordiamo che non è necessario installarlo per utilizzi ludici / amatoriali nelle aree preposte; campi di volo etc.


Contattare Dronepoint per maggiori informazioni, da sempre i professionisti del settore !

Consegna Drone DJI Phantom 4 – Formazione Del Cliente Dronepoint

DJI Phantom 4

Il multirotore “Drone” Quadricottero “Phantom 4“, presentato dal noto produttore “DJI” dal mese di Aprile 2016, è la naturale evoluzione dei precedenti modelli sempre a 4 rotori della fortunata serie “Phantom“.

E’ già possibile consultare numerose recensioni e video esemplificativi del nuovo DJI Phantom 4 che introduce funzionalità interessanti come l’Active Track che permette di seguire un soggetto preselezionato evitando collisioni con eventuali ostacoli grazie all’utilizzo di sensori aggiuntivi.

E’ migliorata l’autonomia che può raggiungere i 28 minuti di volo continuo e possibilità di attivare la modalità di volo “Sport” per raggiungere velocità fino a 45mph con inclinazione del mezzo di ben 45 gradi.

Da menzionare inoltre il sostanziale restyling dello stesso Drone; un nuovo sistema di serraggio eliche ed il sistema di stabilizzazione video a 3 assi (Gimbal) con videocamera 4k integrata e motore brushless aggiuntivo con sistema antivibrante evoluto.

Naturalmente son state mantenute tutte le altre funzionalità già presenti nel precedente modello come trasmissione video in tempo reale ed in alta risoluzione e varie funzionalità software grazie al collegamento del radiocomando a terra con Smartphone e Tablet con sistemi operativi Android ed iOs.

Dato il successo commerciale dei precedenti modelli che di fatto hanno reso attualmente “DJI” leader del mercato mondiale sia in ambito Amatoriale che Professionale nel settore Droni / Sapr / Uav, il nuovo Drone “DJI Phantom 4” è da ritenersi un “Drone pronto al volo” ovvero già corredato degli accessori indispensabili affinchè l’utilizzatore possa essere in grado praticamente di volare nell’immediato previo caricamento della batteria fornita a corredo.

Questa proliferazione ha di fatto portato tali prodotti ad essere disponibli anche sugli scaffali nei negozi della grande distribuzione dove spesso il cliente finale non viene adeguatamente istruito e preparato non tanto per la mera accensione e basiche istruzioni ma quanto per i rischi e le problematiche che potrebbero incorrere nell’utilizzo di taluni mezzi.

Da sempre, fin da quando operiamo in questo settore e cioè dai primordi sino ad oggi, non abbiamo mai smesso di sottolineare quanto importante sia conoscere a fondo il Drone che pilotiamo sia per conoscere come gestire eventuali situazioni di emergenza sia per rendere l’utilizzatore / pilota un utente evoluto in vista anche delle vigenti normative in continuo aggiornamento.

Eccezione fatta per i mezzi Professionali, dove praticamente “obblighiamo” i nostri clienti a seguire sessioni di insegnamento teorico / pratico al momento della consegna del prodotto ed in genere senza costi aggiuntivi, anche per la consegna di prodotti cosiddetti “Prosumer e pronti al volo“, teniamo fortemente ad effettuare una presentazione dettagliata del prodotto sia teorica che pratica per offrire un servizio completo, senza limitarci a consegnare un prodotto a “scatola chiusa” come purtroppo spesso avviene in centri commerciali e similari.

Di seguito, un breve video di esempio durante la consegna del Drone Quadricottero “DJI Phantom 4” da parte del nostro Staff.
Non esitare a contattare il nostro staff per qualsiasi necessità.

Drone per pasturazione in mare e rilascio esca

Drone per Pescare

Drone Pesca Pasturazione

 

Abbiamo realizzato un Drone / Multirotore in conformazione quadricottero adatto per tutti gli amanti della pesca (e non solo).

Si tratta essenzialmente di un modello con braccia rimovibili, completamente carenato e con luci LED poste sotto ogni singolo braccio che assicurano tra un facile trasporto nonché praticità nell’utilizzo.

Il sistema è composto da una centralina di navigazione con sistema GPS integrato ed un Pod-Contenitore dove è possibile inserire i prodotti adatti per la pasturazione utili nella pesca.
Nello stesso sistema è incluso anche un supporto dove poter collocare esca e lenza direttamente collegata alla canna da pesca per il rilascio contestuale sia dei prodotti da pastura che la stessa esca.

In pratica, il Drone potrà allontanarsi a centinaia di metri dalla riva / imbarcazione e/o altro punto di partenza,  rilasciare contestualmente sia la pastura che l’esca con la lenza direttamente sciolta dal mulinello da pesca e permettere quindi al pescatore di poter operare a distanze ben più più lontane rispetto ad un comune lancio a mano o con fionde solitamente utilizzate in certe applicazioni.

Comprensivo anche di carrello retrattile, viene commercializzato attualmente in versioni personalizzabili…. Tra le quali:

– Basico: Drone con centralina e sistema GPS integrato +Pod-Contenitore per il rilascio di pastura graduale e programmato ed esca attraverso radiocomando appositamente programmato.

– Intermedio: Drone con centralina e sistema GPS integrato + Pod-Contenitore per il rilascio di pastura graduale e programmato ed esca attraverso radiocomando appositamente programmato, Data Link & Ground Station per far rilasciare pastura ed esca in una locazione GPS pre-programmata con ritorno automatico alla base di partenza.

– Avanzato: Drone con centralina e sistema GPS integrato + Pod-Contenitore per il rilascio di pastura graduale e programmato ed esca, radiocomando, Data Link & Ground Station per far rilasciare pastura ed esca in una locazione GPS pre-programmata con ritorno automatico alla base di partenza + Videocamera e Monitor LCD 7″ pre-installato su radiocomando.

Il trasporto massimo che può supportare è di circa 1.5 Kg e l’autonomia può variare dai 20 ai 40 minuti, a seconda del modello e del carico da trasportare.

Il Drone in questione può essere anche facilmente “trasformato” per utilizzi non specifici per la pesca … Essendo in grado di rilasciare materiale sia liquido che solido, può rivelarsi utile anche in applicazioni differenti rilascio insetticida in agricoltura etc..

CONFORMITA’ ENAC:

viste anche le imminenti modifiche alla normativa ENAC (previste per Maggio 2015), che sembrerebbero lasciare maggiori facilitazioni per questi mezzi, questo Drone si rivela ad ogni modo un prodotto soggetto a poche restrizioni in quanto l’utilizzo normalmente rientra nelle operazioni specializzate “non critiche” data l’operatività prevalentemente in mare e/o in zone dove il rischio di ledere persone o cose è praticamente inesistente.

Di seguito un demo esemplificativo:

 

Si ringrazia anche la redazione di “Quadricottero NEWS” per aver dedicato un articolo su questo progetto: http://www.quadricottero.com/2015/03/e-italiana-lidea-del-drone-per-la.html