Droni pronti al volo a scatola chiusa e difficoltà di upgrade

Personalizzazione Droni

La difficoltà di effettuare personalizzazione e/o upgrade su Droni pronti al volo a “scatola chiusa”.

Spesso ci vengono fatte richieste riguardo personalizzazioni / “customizzazione” di Droni con tecnologia definita “chiusa” alle quali non sempre siamo in grado di dar risposte certe in quanto molto difficili da personalizzare a meno di non “rivoluzionare” completamente l’elettronica di un prodotto ed a costi non certo irrisori. Quindi in certi casi l’applicazione richiesta diventa troppo onerosa e certo non consigliabile applicarla.

Tanto per fare un piccolo esempio, uno tra i Droni più diffusi a livello mondiale sono senza dubbio i Quadricotteri DJI Phantom che essendo per così dire prodotti pronti al volo ed a “scatola chiusa” non permettono l’integrazione o personalizzazione per determinate applicazioni.

A differenza dalle prime versioni, le serie più recenti son state equipaggiate con varia componentistica avanzata come sensori di prossimità, sonar e videocamera completamente integrati, tra l’altro in un telaio dalle dimensioni molto contenute che rendono di fatto impossibile l’installazione di altri accessori che non siano strettamente collegati all’elettronica del Drone stesso o accessori inerenti.
In molti sono già in possesso di questa tipologia di Droni e riceviamo sovente richieste ad esempio per l’installazione di sistemi come “sgancio rapido esca“, sensoristica di varia natura come videocamere multispettrali, rilascio materiali ed altro.

Fatta eccezione per le primissime versioni, le ultime versioni dei DJI Phantom così come prodotti antagonisti, nella maggior parte dei casi sono poco personalizzabili, non dispongono di -spazi sufficienti- o “canali ausiliari” per una completa personalizzazione e/o per l’installazione di apparati aggiuntivi per effettuare applicazioni specifiche.

In teoria quindi è possibile effettuare qualsiasi operazione desiderata ma spesso risulta complicata prevalentemente per una gestione economica; nel momento in cui si voglia effettuare un sostanziale upgrade in un prodotto a tecnologia “chiusa”, l’eventuale installazione di apparati aggiuntivi così come l’elettronica necessaria per il corretto funzionamento gravano non poco nella spesa finale e quindi detto in parole povere, facciamo prima a realizzare un mezzo assemblato che potrà senza dubbio lasciar più spazio ad eventuali upgrade futuri e non limitarsi solo a rendere una videocamera volante.

Per info aggiuntive e richieste, compilare il modulo sottostante:

Fields marked with an * are required
Droni pronti al volo a scatola chiusa e difficoltà di upgrade del: 2016-07-05T16:09:27+00:00 da Drone Point - Staff